Lunedì 13 giugno 2022 i nostri uffici resteranno chiusi per la festività del Santo Patrono di Padova. Tutte le attività riprenderanno normalmente Martedì 14 giugno 2022.

Credito e banche: perché la Centrale dei Rischi è importante per tutte le imprese, compresa la tua

analisi del credito in azienda
Dal punto di vista finanziario, le imprese vengono ‘giudicate’ e quindi affidate, secondo criteri alquanto complessi, che comprendono elaborazioni, regole e talvolta eccezioni che crescono in base alla struttura più o meno ampia e raffinata della banca. Come può comportarsi l’impresa per migliorare l’accesso al credito? E in generale per rafforzare la propria reputazione finanziaria? La risposta è alla portata di tutte le imprese e riserva benefici sia nei rapporti verso le banche che verso l’intero mondo del credito. Scoprila in questo articolo.

Tabella dei Contenuti

rating impresa banche

Credito e banche: come cambia da caso a caso?

La concessione del credito è frutto di una serie di analisi che vengono fatte dalle banche in modi differenti.

In pratica, analizzando il rapporto fra credito e banche, si evince che alcuni istituti possono applicare metodi di valutazione che ‘appiattiscono’ il giudizio sui clienti da affidare, perché dispongono di sistemi poco sofisticati, mentre altri – soprattutto quelli di più grandi dimensioni – dispongono di raffinati sistemi per la valutazione creditizia.

In un contesto dove le imprese possono considerare chi eroga il credito come un ‘fornitore’ di denaro, la domanda da farsi è come porsi al meglio per accedere al credito?

Soprattutto alle migliori condizioni?

verifiche rapporti credito e banca

Come visto, il rating può dipendere da sistemi poco sofisticati (istituti di credito più piccoli) o, viceversa, da raffinati software  che considerano diverse variabili per esprimere il giudizio sul cliente.

In entrambi i casi, ciò che conta è che l’impresa possa presentarsi nel migliore dei modi, sia di fronte a un filtro più semplice (ma meno profondo con tutto ciò che ne consegue) che nel caso di un sistema raffinato, che potrebbe a volte penalizzare alcune aziende.

Qui entra in gioco la Centrale dei Rischi, che è lo specchio dei rapporti che l’impresa ha con il sistema creditizio.

Uno specchio che riflette con precisione sia il monte affidato, che la qualità del rapporto credito e banche-impresa in essere.

In questo contesto, il report della Centrale dei Rischi assume un ruolo cruciale nel rapporto di richiesta credito e banche.

Il documento si divide in due tipologie, quello che possono vedere le banche, e quello che i soggetti segnalati possono invece richiedere direttamente alla CR.

analisi centrale dei rischi

Il report della Centrale dei Rischi nello scenario ‘credito e banche’

Il documento della CR per le banche è uno schema dei rapporti che l’impresa ha avuto con il sistema creditizio in un certo ventaglio di tempo.

Il secondo è un dettaglio preciso e puntuale di tutte le segnalazioni che le banche fanno in merito all’impresa.

Il report della Centrale dei Rischi per le imprese è una vera e propria miniera di dati e informazioni , che hanno una natura sia qualitativa che quantitativa!

La domanda da farsi è, quindi: e se la banca potesse avere queste informazioni ordinate? 

Come potrebbe giudicare l’impresa?

Nel caso di una realtà virtuosa, la risposta è ‘in modo migliore‘, ovvero con maggiori possibilità di affidare e maggiori possibilità di concedere gli importi richiesti.

idea per migliorare rapporto credito e banche

Lo strumento che migliora la reputazione finanziaria (e l’accesso al credito)

Come migliorare il rapporto con credito e banche?

Lo strumento che migliora la reputazione finanziaria e potenzia l’accesso al credito si chiama CR GOLD ed è un add-on che si affianca e si integra nel nostro software di gestione della tesoreria

Le funzioni di GOLD CR sono oltremodo precise, perché ti permette di:

Analizzare, monitorare e presidiare la Centrale Rischi Banca d’Italia. 

► Ottenere una semplificata e curata presentazione dei dati che le tue banche trasmettono ogni mese alla Centrale Rischi, presso Bankitalia

Considera che la Visura Centrale Rischi Banca d’Italia contiene i dati principali con cui gli istituti di credito calcolano il rating della tua impresa secondo le regole determinate dagli accordi di Basilea

Come visto, le Banche decidono se erogare credito o meno, in funzione di come vengono gestiti gli affidamenti concessi dal sistema nel suo complesso. 

E il punto è questo: per esaminare tali affidamenti le Banche ricorrono proprio all’analisi della Visura Centrale Rischi Banca d’Italia, mentre oggi, puoi avere lo stesso strumento e comprendere come le banche giudicano la tua impresa.

direzione per credito e banche

4 caratteristiche che deve avere la Visura Centrale Rischi

In questo scenario, è fondamentale che la Visura Centrale Rischi Banca d’Italia sia:

  1. conosciuta: è fondamentale averne una copia sempre aggiornata;
  2. leggibile: è cruciale che tu possa leggere ed interpretare il contenuto con chiarezza e senza perdere tempo;
  3. monitorabile: è necessario poterla monitorare in modo continuo (almeno ogni tre mesi, meglio ancora mensilmente);
  4. strategica: ti serve prendere il controllo delle informazioni e dei giudizi che il sistema bancario ha stabilito per la tua impresa.

In pratica giochi di anticipo, perché conosci in anticipo i tuoi punti di criticità, così da poter risolvere i rapporti problematici e migliorare quelli fiduciari già in essere.

Questo succede perché GOLD CR offre un’evidenza immediata su degli indicatori fondamentali nel rapporto credito e banche: 

Indici Per Il Codice Crisi D’impresa (Articolo 13 Dl 14 Del 21 Gennaio 2019)

Indicatore Fascia Di Garanzia Medio Credito Centrale (Esclusione O Declassamento)

Indicatore Rating Bancario (Aumento Del Costo Del Denaro)

Migliore Accesso Al Credito Per Investimenti Agevolati Impresa 4.0

Migliore Accesso Al Credito Per Investimenti Legge Sabatini

Il tutto in pochi minuti e senza inserimenti manuale di dati, ottenendo:

► giudizio semaforico di qualità generale (score)

► ammontare di tutti gli affidamenti

► sconfini negli ultimi 36 mesi

► importi di tutte le garanzie e fidejussioni

► banche e finanziarie che segnalano l’impresa

► indici di rilevazione delle principali segnalazioni (sono venti):
tra i più importanti:

  • segnalazioni errate dagli istituti di credito
  • sconfini, con indice di gravità (Past Due)
  • tensioni finanziarie
  • anomalie su garanzie prestate agli istituti di credito (sovra-garanzie)
  • presenza di derivati
  • presenza di anomalie su Factoring/Leasing
  • anomalie su affidamenti dedicati all’export, all’import oppure su operazioni in divisa

Scopri subito qui l’add-on GOLD CR.

Redazione
La redazione di GOLD LA TESORERIA annovera professionisti specializzati nei settori della finanza, del fintech, del credito e della gestione di impresa. I contributi sono frutto dell’esperienza professionale e del costante studio, ricerche e studio di dati e statistiche.

Altre News

nuovo codice della crisi di impresa

Nuovo Codice della Crisi di Impresa: le novità che devono conoscere gli imprenditori [Speciale proroga 17 luglio]

Nuova ed ennesima proroga per il Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza.

In data 13 aprile 2022 il Consiglio dei Ministri ha approvato lo slittamento, dalla data prevista del 16 maggio 2022 al 15 luglio 2022.

Lo scenario resta comunque invariato e le domande del momento sono: cosa cambia per le imprese?

Cosa devono conoscere gli imprenditori per rispettare le nuove norme?

È il momento di conoscere le novità del nuovo Codice e di capire quali strumenti servono per rilevare gli eventuali squilibri di carattere patrimoniale-economico e finanziario.

L’obiettivo è prevenire.

Con gli strumenti giusti, oggi l’impresa ha la possibilità di farlo in modo fluido e preciso, scopriamo come.

gestione della tesoreria anticipata

Fluida e rapida: la gestione delle fatture anticipate cambia volto

Troppe volte la gestione delle fatture anticipate è stata vista come un ostacolo ai normali flussi amministrativi, nonché come un’operazione che richiede tempo e, di conseguenza, sovraccarica il comparto amministrativo.

Come renderla più fluida?

Come superare l’uso di strumenti magari superati e macchinosi come i fogli di calcolo, e dire addio all’inserimento manuale dei dati?

La risposta arriva da un sistema che limita al massimo i margini di errore e permette al comparto di dedicarsi ad operazioni di più alto valore.

Scopriamolo insieme.

partnership aziendale

Partnership Afex- Gold La Tesoreria

Con piacere comunichiamo la nuova partnership che Gold La Tesoreria ha siglato con Afex, multinazionale esperta nella gestione del mondo corporate FX.
Frutto della collaborazione è la nascita di una nuova soluzione progettata per supportare le aziende nella gestione dei pagamenti e/o incassi in valuta estera e del rischio cambio.

Partecipa ad una Dimostrazione di Gold La Tesoreria (senza impegno)

Richiedi una presentazione personale diretta (one to one) con orari da concordare
* Campi obbligatori

* Campi obbligatori

* Campi obbligatori

Abbiamo ricevuto la Tua richiesta

Grazie

Ti confermiamo che abbiamo ricevuto le informazioni.

Sarai ricontattato da helpdesk
o dai nostri referenti commerciali e di assistenza.

Abbiamo ricevuto la Tua richiesta

Grazie

Il modulo è stato inviato con successo!

Nella Tua casella di posta hai ricevuto una email di conferma.

Potrai assistere alla presentazione di Gold La Tesoreria.

Nelle prossime ore Ti contatteremo per confermare il Tuo appuntamento. 

A presto